Il Blog di Patria e Costituzione

REINVENTIAMO LA CITTA’: proposte per far ripartire i nostri territori. REINVENTIAMO LA CITTA’: proposte per far ripartire i nostri territori.

REINVENTIAMO LA CITTA': proposte per far ripartire i nostri territori.

La crisi economica generata dalla pandemia da Coronavirus colpirà tantissime attività e con esse tantissime persone. Sarà più dura nel Mezzogiorno, dove mancano grossi insediamenti industriali, le catene commerciali, le grandi imprese di sevizi e di comunicazione. Il tessuto produttivo del Sud e della nostra città è fatto di micro e piccole imprese. Non è difficile purtroppo, prevedere che a Napoli crescerà il disagio sociale, sta già succedendo. A dicembre i dati Istat ci dicevano che un quarto della popolazione del nostro paese è a rischio di povertà, nel Mezzogiorno la percentuale sale al 45%. Come Napoli Bene Comune, riteniamo utile avanzare una proposta all’Amministrazione di Napoli, che riguarda il sostegno alle fasce più deboli della nostra città. È ormai certo che le scuole n ...


26 Maggio 2020 di Melinda Di Matteo
L’Argentina dichiara il default ma continua a negoziare L’Argentina dichiara il default ma continua a negoziare

L'Argentina dichiara il default ma continua a negoziare

L’Argentina è il primo default al mondo nell’era della pandemia di coronavirus.  Il Paese, presieduto dal 10 dicembre da Alberto Fernández e Cristina Kirchner, è andato in default venerdì 22 maggio, quando non ha pagato 503 milioni di dollari di interessi su tre obbligazioni.  Tuttavia, nel bel mezzo delle trattative contro il tempo con i creditori, il governo ha detto che “nei prossimi giorni” modificherà la sua offerta e gli obbligazionisti hanno ribadito la loro disponibilità a cercare di chiudere un accordo sul debito prima del 2 giugno.  Il debito in gioco è di 66 miliardi di dollari. Il nuovo default sul debito estero ha portato un senso di déjà vu nel rapporto del paese con i suoi creditori.  Quattro anni dopo il suo ritorno sui mercati, il paese è al suo non ...


24 Maggio 2020 di Gabriela Origlia
Intervista di Stefano Fassina a Il Tempo Intervista di Stefano Fassina a Il Tempo

Intervista di Stefano Fassina a Il Tempo

E’ una ingiustizia sociale, con quei soldi andavano aiutate tante microimprese   ...


23 Maggio 2020 di Redazione
Confindustria tenta di ipotecare il futuro Confindustria tenta di ipotecare il futuro

Confindustria tenta di ipotecare il futuro

Il discorso di insediamento di Carlo Bonomi a Presidente di Confindustria ha ripreso, semmai esacerbandole, tutte le tematiche polemiche e direttamente politiche di cui l’industriale lombardo si era fatto portatore nell’ultimo periodo. Ricapitoliamone sommariamente i capisaldi, per poi illustrare il contesto all’interno della quale la nuova aggressiva strategia degli industriali si colloca, per prospettare infine adeguate misure alternative di contrasto. 1. Forte accento posto sulla necessità di mantenere operante il vincolo esterno che tiene il Paese legato alle istituzioni dell’europa reale, con un riferimento nemmeno troppo velato alla necessità di ritornare i fretta ad abbattere il debito pubblico, presumibilmente mediante manovre di austerità. 2. Attacco alla burocrazia e al sistema f ...


21 Maggio 2020 di Tommaso Nencioni
L’essenziale e invisibile lavoro delle donne. L’essenziale e invisibile lavoro delle donne.

L'essenziale e invisibile lavoro delle donne.

L’immagine simbolo dei giorni più drammatici della pandemia in Italia è una   foto  scattata l’8 marzo alle sei di mattina, la foto di un’ infermiera stremata, crollata nel sonno alla fine di un turno massacrante. Pochi giorni dopo la stessa  sarebbe risultata positiva al Covid 19  come tante delle sue colleghe, per fortuna oggi sta bene e probabilmente è ritornata al suo lavoro. Non è un caso che quella foto che ci ha accompagnato nei giorni dell’angoscia, che ci ha colpito più delle migliaia di interviste di eminenti virologi ed esperti quasi tutti uomini, sia la foto di una donna, di una lavoratrice come tante nella bufera che ha travolto gli ospedali italiani. La pandemia in questi mesi ha svelato Il lavoro delle donne, lo ha mostrato per quello che real ...


18 Maggio 2020 di Redazione
FCA e il gatto di Trilussa FCA e il gatto di Trilussa

FCA e il gatto di Trilussa

di Stefano Fassina  Un miliardo di euro per Agnelli, Elkann e soci comodamente residenti in paradisi fiscali. Un miliardo di euro per milioni di famiglie in guerra contro la povertà in Italia. Come può la Repubblica Italiana, vigente la nostra Costituzione, dedicare un miliardo di euro ad alcune tra le famiglie più ricche del mondo, residenti in paradisi fiscali, quando dimentica milioni di famiglie allo stremo? Sono le conseguenze degli ultimi due Decreti Legge approvati dal Governo Conte. La prima conseguenza discende dal “Decreto Imprese”, in corso di conversione alla Camera dei Deputati, che prevede garanzie dello Stato, via Sace, società del Mef, per il credito agevolato alle imprese, ma senza vincolo di residenza fiscale in Italia e senza un adeguato limite alla distribuzione di divi ...


17 Maggio 2020 di Redazione
La lettera di Gentiloni e Dombrovkis non evita la trappola nel Mes La lettera di Gentiloni e Dombrovkis non evita la trappola nel Mes

La lettera di Gentiloni e Dombrovkis non evita la trappola nel Mes

La lettera del Commissario europeo Gentiloni e del Vice-Presidente esecutivo Dombrovkis all’Eurogruppo non evita la trappola nel Mes. Nonostante il giubilo politico e mediatico, la lettera si limita, non potrebbe essere altrimenti, ad indicare gli effetti regolamentari del Rapporto dell’Eurogruppo del 9 Aprile, condiviso e fatto proprio dal successivo Consiglio europeo del 23 scorso. Nella lettera, viene specificato che, durante un ambito temporale decisamente ambiguo (“under the circumstances of the Covid-19”), non si attiva il comma 7 dell’art 3, del Regolamento 472/2013, cosi come non si attiva l’art 7 del medesimo regolamento, entrambi relativi ad un “programma di aggiustamento macroeconomico”. Non è una novità. E’ la conseguenza logica dell’assenza di condizionalità all’accesso alla s ...


8 Maggio 2020 di Redazione
Corte tedesca: ora si aggravano prospettive eurozona Corte tedesca: ora si aggravano prospettive eurozona

Corte tedesca: ora si aggravano prospettive eurozona

Con la sentanza della Corte Costituzionale tedesca su Quantitative easing si aggravano le prospettive per Eurozona e Italia. La decisione è una sorta di ultimatum alla Bce in quanto, non soltanto inibisce acquisti asimmetrici di titoli di Stato in assenza di chiare condizionalità macroeconomiche e strutturali, ma dispone iniziative della Bundesbank e del Governo Federale di Berlino affinché Francoforte aggiusti lo stock di titoli già in acquistati. È un colpo pesante per l’Italia e un’ulteriore spinta verso il Mes, ovviamente nella sua ordinaria versione condizionata, come chiave necessaria, ma non sufficiente, per consentire alla Bce di attivare l’Omt, il programma di acquisti asimmetrico e illimitato, introdotto sotto la Presidenza Draghi per dare credibilità al “whatever it takes”. In s ...


5 Maggio 2020 di Redazione
Gramsci. Eretico e comunista Gramsci. Eretico e comunista

Gramsci. Eretico e comunista

Il 27 aprile è l’anniversario della morte di Antonio Gramsci. Vi riproponiamo qui un articolo di Rossana Rossanda pubblicato sul Manifesto nel gennaio 1991, alla vigilia di un congresso che avrebbe sancito lo scioglimento del Pci e la coagulazione di un nuovo soggetto politico, il Pds, non classista e meno che mai rivoluzionario, Rossanda coglie l’occasione del centenario della nascita di Antonio Gramsci per individuare i nodi della sua ricerca di militante rivoluzionario e le lezioni ancora attuali. Un testo di grande concentrazione e di grande forza di persuasione. Gramsci. Eretico e comunista (di Rossana Rossanda) Non è senza imbarazzo che il Partito comunista italiano celebra l’anniversario di Antonio Gramsci alle soglie di quel XX congresso nel quale cambierà nome, simbolo e pro ...


28 Aprile 2020 di Redazione
Taglio dell’obbligo di stanziare il 34%dei fondi di investimento al Mezzogiorno Taglio dell’obbligo di stanziare il 34%dei fondi di investimento al Mezzogiorno

Taglio dell'obbligo di stanziare il 34%dei fondi di investimento al Mezzogiorno

È circolato un po’ di giorni fa  sulla stampa una bozza di documento:”L’Italia e le risposte al Covid 19″, elaborato dal DIPE ( Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica). A pag. 130 della bozza si leggeva  la proposta di sospendere la norma che dal 2016 prevede il rispetto della quota del 34% nel riparto delle risorse da destinare per investimenti al Mezzogiorno. Dal 2000 infatti alle regioni meridionali sono stati erogati circa il 26%dei fondi disponibili, una percentuale inferiore a quella spettante in proporzione al numero di abitanti e negli anni ciò ha contribuito grandemente ad allargare il divario tra Nord e Sud , un divario che produce differenze enormi, ad esempio la spesa sanitaria pro capite è di 184 euro per ...


27 Aprile 2020 di Redazione
Il “SI” al Mes graverà sul nostro debito pubblico – Intervista a Radio Radicale Il “SI” al Mes graverà sul nostro debito pubblico – Intervista a Radio Radicale

Il "SI" al Mes graverà sul nostro debito pubblico - Intervista a Radio Radicale

Intervista di Stefano Fassina a Radio Radicale per conto di Lanfranco Palazzolo.     ...


16 Aprile 2020 di Redazione
Coronavirus: Governo vari subito decreto da 50 mld Coronavirus: Governo vari subito decreto da 50 mld

Coronavirus: Governo vari subito decreto da 50 mld

Subito il Decreto di soccorso sociale. L’Italia non può più aspettare Ue. Il Governo approvi subito il Decreto con le risorse necessarie, almeno 50 miliardi, per il reddito di emergenza, per i contributi agli affitti, sia residenziali che commerciali, per i sostegni adeguati all’universo delle partite Iva, per dare ‘munizioni’ ai Comuni travolti da emergenze sociali sempre più gravi e un crollo delle entrate, per arrivare alla dotazione congrua a fornire le garanzie promesse per il credito alle imprese, per cancellare parte delle imposte dovute. Milioni di famiglie e di micro e piccole imprese non possono più aspettare i tempi dei negoziati europei e sopportare la relativa propaganda. Finora non è arrivato nulla e quanto previsto dal Decreto Cura Italia del 17 Marzo scorso è comunque dramm ...


13 Aprile 2020 di Redazione
Caduti nella trappola del Mes Caduti nella trappola del Mes

Caduti nella trappola del Mes

Il pacchetto condiviso dall’Eurogruppo ieri sera per rispondere alle conseguenze del Covid-19 è, per l’Italia, una trappola: la trappola del Mes. Implica un lento soffocamento della nostra economia e dell’universo del lavoro legato alla domanda interna. Va bloccato dal Parlamento e dal presidente del Consiglio al vertice europeo dopo Pasqua. Il senso politico delle misure di contorno, ricomprese nel testo lungamente negoziato, è coprire la trappola e distrarre l’opinione pubblica attraverso una campagna propagandistica insopportabile su trilioni di euro, inesistenti, e su una solidarietà fiscale, assente in quanto inibita dai Trattati Ue. Entriamo nel merito del “Rapporto” inviato per la finalizzazione al Consiglio europeo di settimana prossima. Valutiamo prima i tre punti elaborati e defi ...


10 Aprile 2020 di Redazione
Solo la Bce può salvare Italia e Eurozona. Btp patriottici non bastano Solo la Bce può salvare Italia e Eurozona. Btp patriottici non bastano

Solo la Bce può salvare Italia e Eurozona. Btp patriottici non bastano

Soltanto l’intervento adeguato della Bce può consentire di finanziare le misure necessarie a far fronte all’emergenza sanitaria, economica e sociale e alla ricostruzione, senza compromettere la sostenibilità dei debiti pubblici. È quanto avviene negli Stati Uniti con la Fed, nel Regno Unito con la Bank of England e ovunque esista una Banca Centrale normale. L’emissione di ‘Btp italiani’, speciali per destinatari, durata e tassazione può aiutare a prendere tempo, ma servono gli acquisti della Bce per azzerare lo spread sull’enorme importo di Titoli di Stato da emettere e serve contestualmente, da Francoforte, un atto per sterilizzare i titoli di stato in pancia alle Banche Centrali nazionali grazie al Quantitative easing. Altrimenti, nonostante i Btp patriottici, il nostro debito pubblico d ...


8 Aprile 2020 di Redazione
Puntiamo tutto sulla Bce. Insistendo su Eurobond e Mes perdiamo giorni preziosissimi Puntiamo tutto sulla Bce. Insistendo su Eurobond e Mes perdiamo giorni preziosissimi

Puntiamo tutto sulla Bce. Insistendo su Eurobond e Mes perdiamo giorni preziosissimi

Siamo ad un bivio storico. Vengono al pettine i nodi dell’Unione europea, rimossi dal romanticismo sugli Stati Uniti d’Europa o nascosti dietro un velo di ipocrisia per preservare un efficacissimo impianto di disciplina e svalutazione del lavoro. Il popolo europeo sognato dai federalisti non esiste. Il popolo è nazione: è segnato da una Storia, da una religione, da una cultura, da una lingua. La solidarietà fiscale, ossia la redistribuzione di risorse, funzione fondativa delle democrazie moderne, si alimenta del vissuto condiviso dentro confini tracciati con il sangue. È triste. Ma è così. La moneta unica è stato un errore di analisi storico-politica, compiuto, per chi era in buona fede, stordito dalle macerie della “fine della Storia”, per subalternità alla visione tecnicista-funzionalist ...


29 Marzo 2020 di Redazione

Guarda l’elenco completo degli articoli del Blog di Patria e Costituzione